• Perchè venire a Bormio

    Bormio è famosamente conosciuta come La Magnifica Terra

    e già questo dovrebbe convincerti che è un posto magico!

    Ma se ti serve una motivazione in più…

    Ti convinciamo noi!

     

     

    …e d’inverno, con la neve, la magia raddoppia!

     

  • Se sei un amante delle passeggiate dell’escursionismo, trascorrendo la tua vacanza a Bormio non rimarrai di certo deluso.

    Nel Parco Nazionale dello Stelvio hai a tua disposizione un’infinità di sentieri sia che tu voglia fare una rilassante passeggiata con la famiglia, sia che tu sia in cerca di avventure più impegnative, sia che tu sia un alpinista.

    Bormio e le valli circostanti sono circondati dalle vette del gruppo Ortles Cervedale e dalla Cima Piazzi, sui vari percorsi troverai numerosi rifugi e vallate incontaminate potendo così assaporare la tranquillità della natura e permettendoti di scoprire anche gli scorci più selvaggi e meno conosciuti.

    VISUALIZZA LA MAPPA DEI SENTIERI

    Durante le escursioni a Bormio, incontrare animali che vivono nel Parco sarà all’ordine del giorno: marmotte, cervi, stambecchi, camosci, gipeti e molti altri.

    Se vuoi scoprire le passeggiate a Bormio, guarda qui quelli consigliati dalla nostra Proloco e approfitta del progetto Alta Valtellina Outdoor.

    Potrai così organizzare le uscite sul nostro territorio, sia di trekking che di mountainbike, scegliendo tra diverse opzioni e scaricando i dati per il GPS.
    Vuoi qualche consiglio? Non esitare a chiederci! Saremo ben lieti di suggerirti qualche escursione in base al tuo livello e al tempo a disposizione.

  • Rifugi e Agriturismi

    L’autunno è ancora perfetto per le passeggiate e le escursioni nella natura, dove è possibile rispettare le distanze di sicurezza ma godere comunque di quel senso di libertà che ha sempre fatto parte delle nostre vite. Ma si sa.. dopo aver bruciato molta energia cosa c’è di meglio di un bel pranzo in rifugio?

    Per le famiglie con bimbi piccoli o per chi non vuole affaticarsi troppo i rifugi rappresentano il raggiungimento dei propri obiettivi mentre per i più esperti possono essere la tappa finale di un bel giro sulle cime, ma una cosa è certa e vale per tutti: i rifugi sono il posto giusto per godersi la bellezza delle montagne.

    Nelle valli che circondano Bormio sono numerosi i Rifugi che potrai raggiungere, alcuni con delle semplici e facili passeggiate, altri con escursioni più impegnative e altri ancora addirittura con l’auto.

    Di certo troverai il rifugio che fa per te!

    Prima di suggerirti alcuni rifugi della zona ti ricordiamo alcune semplici regole da rispettare e alcuni consigli da seguire:

     

    * Verifica che il rifugio sia aperto! In autunno non tutti i rifugi sono aperti, chiedi a noi o informati all’ APT prima di intraprendere l’escursione.

     

    *Ricordati di prenotare! Oggi più che mai è obbligatorio riservare il proprio tavolo sia per la tua sicurezza sia per evitare di dover magari aspettare o tornare a valle a stomaco vuoto .

     

    *Pianifica la tua escursione! Sapere cosa portarsi, come vestirsi e che scarpe utilizzare è fondamentale per affrontare al meglio un trekking. Non esitare a chiederci consiglio sull’itinerario che vuoi intraprendere e sull’attrezzatura necessaria.

    *Rispetta la natura! La montagna così come ogni angolo del nostro pianeta va rispettato e preservato. Pertanto se decidi di portarti la merenda al sacco, riporta  a valle i rifiuti. Ricordati anche di non spaventare la fauna che potresti incontrare lungo il tuo percorso e non calpestare prati e fiori che rendono la montagna così bella, limitati ad osservarli e vedrai che la soddisfazione sarà ancora più bella!

     

     

    Valli e Rifugi a Bormio:

    VAL ZEBRU’

    RIFUGIO CAMPO – 3452240772 – 0342 929185 – rifugiocampo2000@gmail.com

     

    RIFUGIO V° ALPINI – 0342 929170 – info@rifugioquintoalpini.it

     

    VALLE DEI FORNI

    RIFUGIO STELLA ALPINA – 0342 925272 – 3316676177 – andreauzza@gmail.com

     

    RIFUGIO FORNI – 0342 935365 – 3298920668 – info@forni2000.com

     

    RIFUGIO BRANCA – 0342 935501 – info@rifugiobranca.it

     

    RIFUGIO PIZZINI – 0342 935513 – rifugiopizzini@virgilio.it

     

    RIFUGIO CASATI – 0342935507 – 3394889791 – rifugiocasati@gmail.com

     

    SANTA CATERINA

    RIFUGIO SCI 2000 – 0342 925037 katiacompa@gmail.com

     

    RISTORO PARADISO – 0342 935417 – albergorif.paradiso@tiscali.it

     

    AGRITURISMO MALGA DELL’ALPE – 3472570023 – malgadellalpe@gmail.com

     

    BORMIO-VALLECETTA

    RISTORO GALLO CEDRONE – 0342 902510 – info@hotelcedrone.it

     

    RISTORO LAGHETTI – 0342903421 – baitalaghetti@gmail.com

     

    CHALET DEI RODODENDRI – 0342 905034 – 3929051782 – chaletdeirododendri@gmail.com

     

    VAL VIOLA

    AGRITURISMO BAITA CARICC- 0342 985381 – 3407103835 – info@agriturismocaricc.com

     

    RIFUGIO VIOLA – 0342985136 – 3483419794 – info@rifugioviola.it

     

    RIFUGIO FEDERICO DOSDE’ –  3404680054 – info@rifugiofederico.it

     

    VAL VERVA

    AGRITURISMO ALPE VERVA – 3494354262 – mario.pedrini@hotmail.it

     

    CANCANO

    RIFUGIO VAL FRAELE – 0342902459 – 3397074729 – rifugiovalfraele@libero.it

     

    RIFUGIO SAN GIACOMO – 3483009920

    RIFUGIO RISTORO SOLENA – 3487366439

     

    RISTORO MONTE SCALE – 0342 904660 – ritmontescale@libero.it

     

    OGA – SAN COLOMBANO

    RIFUGIO BAITA MOTIN – 3475892281 – info@baitamotin.it

     

    MALGA SAN COLOMBANO – 3345772845

     

    VAL DI REZZALO

    RIFUGIO LA BAITA – 3407953688 – foxrezzalo@gmail.com

  • Hai già voglia di sciare? Al Passo dello Stelvio puoi

    Siete amanti dello sci tanto da non riuscire a resistere fino all’ inverno?
    Nessun problema! A Bormio, più precisamente al Passo dello Stelvio, potrete sciare già in autunno.
    Il ghiacciaio dello Stelvio è la più vasta area sciabile estiva delle Alpi dove gli impianti di risalita sono aperti da inizio giugno fino al  1 novembre 2020.

    La pratica dello sci estivo sul ghiacciaio risale ai primi anni trenta quando il CAI di Bergamo costruì il Rifugio Livrio e si tennero i primi corsi di sci alpino e arrampicata su ghiaccio.

    Il Passo dello Stelvio è oggi  l’ambiente ideale per imparare a sciare o migliorare la propria tecnica. L’ottima esposizione al sole e i numerosi rifugi dove pranzare rendono l’ambiente ancora più suggestivo.

    La ski area offre oltre 20 km di piste tra il Passo dello Stelvio (2.758 m) e il Monte Cristallo (3.450 m), 6 impianti di risalita tra cui due Cabinovie che permettono di arrivare sul ghiacciaio anche a chi è senza sci, per godere del suggestivo panorama del ghiacciaio e delle montagne circostanti.

    Ogni anno, inoltre le migliori squadre nazionali di sci alpino provenienti da tutta Europa e non solo scelgono questa meravigliosa area incontaminata, circondata dalle imponenti vette del gruppo Ortler-Cevedale, per preparare la stagione invernale.

    Contattaci per sapere scoprire le tariffe dello ski-pass!

     

     

     

  • E-Stelvio Rental

    Quale miglior stagione dell’autunno per goderti la tranquillità della natura e i suoi colori? Se sei tra quelli che amano raggiungere e scoprire luoghi mai visti prima, magari sulle due ruote, ma non sei molto allenato o non hai voglia di fare troppa fatica, abbiamo la soluzione per te!

    Grazie alla nostra partnership con E-Stelvio, il primo e-bike rental in Alta Valtellina, potrai scoprire le più belle escursioni in bici in montagna, immerso negli scenari spettacolari del Parco Nazionale dello Stelvio, senza troppa fatica.

    L’hotel meublè Sertorelli Reit, in collaborazione con E-Stelvio vi propone diversi itinerari in sella alle mountain bike con pedalata assistita adatti a tutte le fasce d’età.

    Potrai scegliere fra diversi pacchetti (Classic da € 39,00, Smart da € 49,00,  Discovery da € 69,00, Family da € 120,00..) con o senza accompagnatore e con numerosi accessori per portare con te anche i più piccoli o il tuo fedele amico a 4 zampe e da quest’anno, portare con te i più piccoli sarà ancora più sicuro grazie alla comodissima e divertente Taga Bike.

    Scrivici  per prenotare il tuo pacchetto hotel+e-bike e inizia a pianificare la tua vacanza a due ruote!

     

  • Bici da strada o mtb, i 3 imperdibili

    Sei un amante delle due ruote a pedali? Se sei un ciclista da strada (ma anche di mtb), se vieni a Bormio non puoi non scalare i 3 mitici Passi: sua maestà Lo Stelvio, il passo Gavia e il mitico Mortirolo.

    Passo dello Stelvio

    Il Passo dello Stelvio con i suoi 2.758 m s.l.m.  collega – solo durante la stagione estiva – Lombardia, Svizzera e Alto Adige, attraverso la strada carrozzabile più alta d’Europa. La strada per il passo Stelvio è immersa in un parco naturale, in una zona intrisa di storia. Storia che è stata fatta anche sulle due ruote, con le imprese epiche durante le tappe del Giro d’Italia.

    Il Passo può essere raggiunto sia dal versante altoatesino, con partenza da Prato allo Stelvio, sia dal versante lombardo, con partenza da Bormio.

    La salita dal versante lombardo parte da Bormio (1.225 m s.l.m) ed è lunga 21 km.

    Tornanti dello Stelvio

    La pendenza della salita parte subito impegnativa con tratti in cui si può riprendere fiato. Dopo circa 8 km si trovano una serie di piccole gallerie – sempre ben illuminate – e a seguire la parte con pendenze più impegnative (fino al 14%). Si raggiunge così la parte centrale della salita al passo dello Stelvio, dove con una serie di tornanti si guadagna rapidamente dislivello.

    Dopo 15 km si raggiunge un tratto di circa un chilometro, con pendenza moderate, da cui si comincia a intravedere la sommità della salita. Gli ultimi 4 km sono i più duri ed impegnativi, con pendenze sopra l’8%.

    La pendenza media della salita è del 7,3%, quella massima del 14% (tra il km 10 e il km 11), per un dislivello complessivo che supera i 1500 m.

    In dettaglio:

    • Lunghezza: 21,5 km
    • Tornanti: 42
    • Altitudine partenza: 1215 m
    • Altitudine arrivo: 2758 m
    • Dislivello: 1533 m
    • Pendenza: 7,1% (Max 11%)

     

    Il versante altoatesino è invece quello più duro. La partenza è da Prato allo Stelvio (918 m s.l.m.) e si sale per 25 km, con pendenze sempre crescente.Stelvio in moto! Uno spettacolo! - Recensioni su Passo dello ...

    I primi 8 km di salita sono i più pedalabili con una pendenze media attorno al 5%. Poi, dopo un falsopiano, si iniziano i 48 tornanti, con pendenze medie un poco più impegnative (8%). Superando Trafoi, le pendenze diventano più importanti. La parte conclusiva della salita è molto regolare, ma i tornanti si susseguono e lo sforzo richiesto è massimo.

    I tornanti sono tutti numerati a ritroso, per far capire quanto manca alla cima.

    In dettaglio:

    • Lunghezza: 25 km
    • Tornanti: 48
    • Altitudine partenza: 918 m
    • Altitudine arrivo: 2758 m
    • Dislivello: 1842 m
    • Pendenza: 7,2% (Max 14%)

     

     

    Passo Gavia

    Il Passo Gavia ha un altitudine 2.621 s.l.m. e collega la provincia di Sondrio con quella di Brescia.

    Con una strada stretta è uno dei passi alpini più alti, è meta di molti ciclisti ad è stato più volte percorso anche dal Giro d’Italia.

    Con la bicicletta da corsa, le alternative per raggiungere il passo sono due: dal versante valtellinese, con partenza da Bormio e dal versante bresciano, con partenza da Ponte di Legno.

    Salita da Bormio

    La salita del Gavia - Cyclist magazine Italia

    La salita dal versante valtellinese prevede la partenza da Bormio (1220 m s.l.m.) e sale per ben 26 km con tratti molto impegnativi.

    La salita al Passo del Gavia è molto particolare, in quanto prevede una serie infinita di tratti semplici e pedalabili con tratti molto impegnativi, con un lungo falsopiano negli ultimi 3 km.

    Si parte da Bormio e ci si dirige verso Santa Caterina Valfurva, dopo di che la strada si restringe e si affronta una serie di tornanti. Ci sono tratti facili, in cui si può riprendere fiato e gustarsi il panorama, intervallati con tratti impegnativi con pendenze importanti. Il finale è semplice, ma si intravede la cima solamente a poche centinaia di metri, affiancando il laghetto.

    La pendenza media della salita è del 6,5% e la pendenza massima è dell’14% per un dislivello di circa 1400 m.

    Salita da Ponte di Legno

    Ponte di Legno Tonale (e sempre Gavia) Bike Days |

    Il versante bresciano è quello più duro. La partenza è da Ponte di Legno (1240 m s.l.m.) e sale per 18 km.

    Alla partenza è facile, con strada larga in falsopiano fino al paese di Santa Apollonia. Da quel punto comincia la vera salita, con la strada che si stringe vistosamente e le pendenze che diventano importanti.
    Dopo una lunga serie di tornanti, si entra nella valle, ci sono poi gli ultimi 3 km con pendenze molto impegnative e con fondo stradale sconnesso, ma si comincia ad intravedere la cima.

    La strada che porta al Passo Gavia non presenta tratti con pendenze massacranti, ma la lunghezza e la pendenza costante ne fanno una salita molto impegnativa da affrontare in sella ad una bicicletta da strada.

    La pendenza media della salita è del 7,9% e la pendenza massima è dell’12% per un dislivello di circa 1380 m.

     

     

    Passo del Mortirolo / della Foppa

    Il Passo del Mortirolo – detta anche Passo della Foppa – ha un altitudine 1.852 m s.l.m.

    La salita del Mortirolo da Mazzo, dal versante valtellinese, è considerata da molti la più dura d’Europa.

    Percorsa più volte dal Giro d’Italia, la fuga in solitaria di un emergente, con nome Marco Pantani, nel 1994 l’ha resa famosa e meta ambita per tutti gli amanti della bicicletta da corsa. Il connubio Pantani Mortirolo è così entrato nei cuori di tutti i ciclisti.
    Al’11° tornante è stato posto un monumento dedicato al campione, che lo ricorda.

    Le alternative per raggiungere il passo sono davvero molteplici: dal versante valtellinese – con partenza da Mazzo, da Tovo o da Grosio – e dal versante bresciano, con partenza da Monno.

    Salita da Mazzo

    Mortirolo da Mazzo in bici - Lorenzo Molinari - YouTube

    La salita al Mortirolo da Mazzo è la classica, prevede la partenza da Mazzo in Valtellina (552 m s.l.m.) e sale per 12,5 km con pendenze estreme.

    La partenze è subito impegnativa e si affrontano i primi tornanti con la pendenza che continua inesorabilmente a salite. i primi 5,5 km sono i peggiori con pendenze che arrivano anche a toccare il 18%. Gli ultimi chilometri sono più pedalabili, con spazi in cui si può riprendere fiato.

    La pendenza media della salita è sopra il 10% e la pendenza massima arriva al 18%, per un dislivello di circa 1300 m.

    Sempre sul versante valtellinese, sono presenti altre due salite verso il Passo del Mortirolo: da Grosio le pendenza sono più dolci e la strada è più panoramica. Da Tovo, la salita arriva invece a toccare pendenze del 23% nel tratto finale. Tale salita ha fatto più volte parte del percorso della granfondo dello Stelvio Santini

     

    Salita da Monno

    Home - Ciclismo su Strada - Percorsi - Tirano Media Valle - Passo ...

     

    Dal versante bresciano, la salita al Mortirolo parte da Monno, vicino ad Edolo (1066 m s.l.m.) e sale per 11,5 km con pendenze pedalabili.

    A parte alcuni brevi tratti con pendenze attorno al 10%, il resto della salita ha una pendenza media del 6%, anche con un lungo tratto in falsopiano.

     

     

    ... e come defaticamento o giro di riscaldamento ecco alcuni

    ITINERARI NASCOSTI E DA NON PERDERE!

     

    Cancano

    La salita di Cancano, alle Torri di Fraele (1.964 m s.l.m.), è un spettacolare giro di circa 14 km con una pendenza molto regolare e una serie di tornanti che fanno  guadagnare quota rapidamente con il panorama che si apre sulla Valdidentro. Una salita spettacolare che negli ultimi anni viene apprezzata molto dagli amanti delle due ruote!

    Home - Mountain Bike - Percorsi - Alta Valtellina - Giro dei laghi ...

    Cycling Lago di Cancano, Bormio, Italian Alps: GPX, map & tips

     

     

     

     

     

     

    Bormio 2000

    La salita a Bormio 2000 – tutta su strada asfaltata –  adatta a biciclette da corsa: ha una lunghezza di circa 10 km, con due tratti molto impegnativi. Partiti da Bormio (1.225 m s.l.m) ci si trova subito di fronte ad un tratto breve, con pendenze importanti. Si procede poi nel bosco e si affronta la prima serie di tornanti, si arriva a San Pietro, dove si affronta il secondo strappo con pendenza impegnativa. Si prosegue poi con lunghi rettilinei intervallati da tornanti, con pendenze sempre regolari.

    IMPIANTI DI RISALITA BORMIO E SANTA CATERINA – ESTATE 2016 | Visit ...     Bormio: la patria del ciclismo su strada

     

     

     

     

     

  • Trenino del Bernina

    Se trascorri qualche giorno a Bormio e vuoi approfittare di scoprirne anche i dintorni, il nostro suggerimento è quello di non perderti il Trenino del Bernina, più conosciuto come Trenino Rosso., riconosciuto Patrimonio Mondiale UNESCO che, da Tirano, attraverso la natura incontaminata e suggestiva della zona del Bernina porta fino in Engadina, nella conosciuta Saint Moritz.

     

    Tirano dista solo 30 minuti d’auto da Bormio ed è ben collegata anche con i mezzi pubblici: da qui, parte questo splendido treno, molto frequentato, che ti permette di addentrarti in Svizzera gustandoti ogni piccolo particolare.

     

    Questa panoramica traversata con il Trenino del Bernina ti porterà attraverso ghiacciai scintillanti e il brillante verde dei fondi valle, facendoti assaporare i 2253 metri dell’Ospizio Bernina, il punto più alto che si raggiunge.

     

    La tratta ferroviaria alpina più alta, quella che collega Tirano all’Engadina, è quindi una fusione tra natura e cultura per un affascinante viaggio alla scoperta delle Alpi.

     

    Cosa aspetti? Prenotare il Trenino del Bernina è molto semplice: prenota qui la tua camera all’Hotel Meublè Sertorelli Reit e tra i servizi scegli la carrozza che preferisci, avrai così il tuo biglietto per il Trenino Rosso.

  • Situazione Passi Bormio

    Stai organizzando la tua vacanza a Bormio? Tieni monitorata la situazione dei passi alpini, soprattutto a inizio e fine estate, quando la situazione è soggetta a cambiamento di giorno in giorno.

    La chiusura dei più importanti passi, quali Stelvio, Mortirolo e Gavia, è prevista per fine ottobre/inizio novembre, ma già da oggi se vi sono nevicate o condizioni meteo avverse i passi possono essere temporaneamente chiusi.

     

    Aggiornamento al 1 ottobre 2020

    Stelvio: APERTO dalla parte dell’Alto Adige/da Trafoi divieto di transito per veicoli di lunghezza superiore a 10,50 m. Dalla parte di Bormio: divieto di transito per veicoli di altezza superiore a 3,30 m

    – Umbrail/S. Maria: APERTO divieto di transito per veicoli di peso superiore a 18 t, di larghezza superiore a 2,5 m e lunghezza superiore a 10 m

    Gavia: CHIUSO fino a primavera 2021 divieto di transito per autobus e mezzi di peso superiore a 3,5 t

    Mortirolo: APERTO

    – Forcola: APERTO divieto di transito per veicoli di peso superiore a 18 t

    – FoscagnoAPERTO tutto l’anno

    Aprica: APERTO tutto l’anno

    Bernina: APERTO tutto l’anno

    Maloja: APERTO tutto l’anno

    Valico del Gallo/Tunnel Munt La Schera: CHIUSO FINO AL 30 NOVEMBRE PER LAVORI DI MANUTENZIONE

     

    Obbligo di catene a bordo

    Dal 15 Ottobre al 30 Aprile, per tutti i veicoli a motore, è in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali da neve su tutte le strade della Valtellina.

     

    Vuoi verificare la situazione in tempo reale e trovare tutti i numeri utili per maggiori informazioni? Visita la pagina dedicata alla situazione passi Bormio sul sito della Proloco.

  • Ristoranti Bormio: quelli che vi consigliamo

    Pizzoccheri, Sciatt, Taglieri e un buon vino, soggiornare in B&B vi permette di poter  cenare ogni sera in un ristorante diverso, facendosi deliziare dalle prelibatezze locali.

    Se trascorrerai una vacanza presso l’Hotel Meublè Sertorelli Reit, Marialuisa e Nicolò saranno ben lieti di consigliarti i migliori ristoranti di Bormio,  che abbiamo direttamente provato per te.

    Una piacevole esperienza non può non prevedere della buona cucina alla scoperta della tradizione e dei piatti tipici.

    Ecco qui i ristoranti che ti consigliamo, in base a cosa cerchi:

    Ristoranti tipici

    Ristorante Al Filò

    Nel centro di Bormio, indicato a tutti coloro che vogliono tuffarsi nella storia e nella tradizione culinaria dell’Alta Valtellina, non trascurando la raffinatezza che contraddistingue ogni piatto.

    Scoprilo qui

     

     

    osteria la bajona bormioOsteria La Bajona

    A due passi dal Meublè Sertorelli Reit, nel cuore di Bormio: indicato per chi vuole assaporare piatti tipici in un ambiente famigliare.

    Scoprilo qui

     

     

    Vecchia Combo

    Uno degli storici ristoranti di Bormio dove è possibile assaggiare i piatti della vera tradizione valtellinese e sentirsi come a casa. Scopri ciò che dicono i clienti e prenota direttamente sul nostro sito dopo aver scelto la tua camera, selzionandolo tra i servizi.

     

     

     

    rini0011_1200Agriturismo Rini

    Se ti piace scorpire la tradizione culinaria della nostra terra e gustare prodotti genuini, prodotti direttamente dal ristororatore, non mancare di visitare l’Agriturismo Rini.

    Scoprilo qui

     

     

     

    Steak house

    Keller Steak House

    Se ami la carne, non perdere l’occasione di assaggiare i migliori tagli in un’ambiente informale nella  miglior steakhouse di Bormio, proprio di fronte all’arrivo della pista Stelvio.

    Scoprilo qui

     

     

     

    Bistrot


    Pizzeria Umami

    Se sei un amante della pizza gourmet, non puoi perderti l’appuntamento con la pizza dello chef stellato Antonio Borruso, napoletano doc (come la sua pizza).

    Scoprilo qui

     

     

    Cristall Bar Mountain Bistrot

    Vuoi una location calda ed accogliente, proprio a ridosso della Pista Stelvio di Bormio? Allora non puoi perdere un pranzo, un aperitivo o una serata in compagnia al Cristall Bar.

    Scoprilo qui